Progetto Jonathan

Progetto Jonathan

Il Progetto Jonathan nasce alla fine degli anni '80 dalla solerzia dei religiosi della Pia Società San Gaetano di Vicenza che all'interno dell’Istituto San Gaetano gestiva un CFP per giovani da avviare al lavoro, lavoratori adulti e persone con particolari difficoltà. Una parte del grande edificio dell'istituto venne adibita a Casa di Accoglienza per svolgere l'attività volta all'assistenza e al sostegno di percorsi di reinserimento sociale e lavorativo dei detenuti ed ex detenuti. Nell'iniziale sintonia con lo spirito della Caritas Diocesana Vicentina, alcuni religiosi presenti nella Commissione Carcere e Comunità Cristiana di quegli anni e operanti in seguito anche nell'Associazione Nova Terra, sorta nell'anno 2000, hanno sviluppato una serie di iniziative sia all'interno della struttura detentiva della Casa Circondariale di Vicenza sia nel territorio cittadino a livello di eventi informativi e culturali di notevole importanza. A partire dal 2005, anno di grandi cambiamenti nelle file della congregazione religiosa, la gestione del Progetto Jonathan è stata affidata ad operatori laici preparati e motivati che hanno portato all'interno dell'Istituto un nuovo modo di organizzare l'accoglienza. Con il graduale aumento dei corsi e dunque degli alunni del CFP si è notevolmente evidenziata l'incompatibilità tra le esigenze educative della scuola e quelle riabilitative della comunità per detenuti, giungendo a fine 2013 al trasloco della sede dell'Associazione e quindi del Progetto Jonathan in toto. La nuova Casa si trova ora c/o la struttura delle Suore della Divina Volontà di Bassano sita in Vicenza in Strada della Paglia n.135, in una vecchia cascina di campagna, già sede di altre associazioni ed enti.

Notizie da Facebook

Share This Page!